9 benefici del coenzima Q10 (CoQ10)

| |

Il coenzima Q10, noto anche come CoQ10, è un composto che aiuta a generare energia nelle tue cellule. Il tuo corpo, in maniera del tutto naturale produce il coenzinma Q10 (CoQ10), ma la sua produzione tende a diminuire con l’età. Fortunatamente, puoi anche assumere il CoQ10 assumendo integratori alimentari o mangiando determinati alimenti.

Malattie cardiache, disturbi cerebrali, diabete e cancro sono stati collegati a bassi livelli di CoQ10 [1]Clinical applications of coenzyme Q10, però non ancora è chiaro se i bassi livelli di CoQ10 causino queste malattie o ne siano il risultato.

Una cosa è certa: molte ricerche hanno rivelato numerosi benefici per la salute del CoQ10.

Quindi ecco tutto quello che devi sapere sul CoQ10.

Cos’è il CoQ10, il coenzima Q10?

Il CoQ10 è un composto prodotto dal tuo corpo e immagazzinato nei mitocondri delle tue cellule [2]Coenzyme q10 therapy. I mitocondri sono responsabili della produzione di energia. Proteggono anche le cellule dai danni ossidativi e dai batteri o virus che causano l’insorgere di malattie [3]Mitochondrial control of cellular life, stress, and death.

La produzione di CoQ10 diminuisce con l’età. Perciò, le persone anziane sembrano essere carenti di questo composto e quindi sono più soggette ad ammalarsi.

Alcune altre cause di carenza di CoQ10 sono causate da [4]Genetics of coenzyme q10 deficiency:

  • Carenze nutrizionali, come la carenza di vitamina B6
  • Difetti genetici nella sintesi o nell’utilizzo del CoQ10
  • Aumento della domanda da parte dei tessuti come conseguenza di una malattia
  • Malattie mitocondriali
  • Stress ossidativo dovuto all’invecchiamento
  • Effetti collaterali dei trattamenti con statine

Alcuni studi hano dimostrato che il CoQ10 svolge diversi ruoli chiave nel tuo corpo.

Una delle sue funzioni principali è quella di aiutare a generare energia nelle cellule. Infatti il coenzima Q10 è coinvolto nella produzione di adenosina trifosfato (ATP), che a sua volta è coinvolto nel trasferimento di energia all’interno delle cellule.

Il suo altro ruolo cruciale è quello di servire come antiossidante e proteggere le cellule dai danni ossidativi [5]Ubiquinol: an endogenous antioxidant in aerobic organisms. Quantità eccessive di radicali liberi portano a danni ossidativi, che possono interferire con il regolare funzionamento delle cellule. Questo è noto per causare problemi di salute [6]Oxidative stress, redox signaling, and autophagy: cell death versus survival.

Dato che l’ATP è utilizzato per svolgere tutte le funzioni del corpo e il danno ossidativo è distruttivo per le cellule, non sorprende che alcune malattie croniche siano state collegate a bassi livelli di CoQ10. Il CoQ10 è presente in ogni cellula del tuo corpo. Tuttavia, le concentrazioni più alte si trovano negli organi con le maggiori richieste di energia, come il cuore, i reni, i polmoni e il fegato [7]Coenzyme Q10: The essential nutrient.

Quello che segue è un elenco dei 9 principali benefici del CoQ10.

1. Può aiutare a trattare l’insufficienza cardiaca

CoQ10 potrebbe migliorare insufficienza cardiaca

L’insufficienza cardiaca è spesso una conseguenza di altre condizioni cardiache, come la malattia coronarica o la pressione alta [8]Coenzyme Q10 for the treatment of heart failure: a review of the literature. Queste condizioni possono portare ad un aumento del danno ossidativo e dell’infiammazione delle vene e delle arterie [9]Coenzyme Q10 and Heart Failure: A State-of-the-Art Review.

L’insufficienza cardiaca si verifica quando questi problemi colpiscono il cuore al punto che non è in grado di contrarsi regolarmente, rilassarsi o pompare il sangue attraverso il corpo. A peggiorare le cose, alcuni trattamenti per l’insufficienza cardiaca hanno effetti collaterali indesiderati, come la pressione bassa, mentre altri potrebbero ridurre ulteriormente i livelli di CoQ10 [10]Contemporary Drug Development in Heart Failure: Call for Hemodynamically Neutral Therapies.

In uno studio condotto su 420 persone con insufficienza cardiaca, il trattamento con CoQ10 per due anni ha migliorato i loro sintomi e ridotto il rischio di morire per problemi cardiaci [11]The effect of coenzyme Q10 on morbidity and mortality in chronic heart failure: results from Q-SYMBIO: a randomized double-blind trial.

Inoltre, un altro studio della durata di un anno e condotto su 641 sono state somministrate dosi di CoQ10 o di un placebo. Alla fine dello studio, le persone che avevano assunto CoQ10 erano state ricoverate meno frequentemente per peggioramento dell’insufficienza cardiaca e avevano meno complicazioni gravi rispetto a chi aveva assunto il placebo [12]Effect of coenzyme Q10 therapy in patients with congestive heart failure: a long-term multicenter randomized study.

Sembra che il trattamento con CoQ10 potrebbe aiutare a ripristinare i livelli ottimali di produzione di energia, ridurre il danno ossidativo e migliorare la funzione cardiaca, tutte cose che possono aiutare il trattamento dell’insufficienza cardiaca.

2. Potrebbe migliorare la fertilità maschile e femminile

CoQ10 potrebbe migliorare fertilità maschile e femminile

La fertilità femminile diminuisce con l’età a causa di un calo del numero e della qualità delle cellule uovo. Il CoQ10 è direttamente coinvolto in questo processo. Con l’età, la produzione di CoQ10 rallenta, rendendo il corpo meno efficace nel proteggere le cellule uovo dai danni ossidativi [13]Coenzyme Q10 restores oocyte mitochondrial function and fertility during reproductive aging.

L’integrazione di CoQ10 sembra aiutare e può anche invertire questo declino legato all’età nella qualità e nella quantità delle cellule uovo.

Allo stesso modo, lo sperma maschile è suscettibile agli effetti del danno ossidativo, che può provocare una riduzione del numero di spermatozoi, una scarsa qualità dello sperma e quindi portare all’infertilità [14]The role of oxidative stress and antioxidants in male fertility [15]Coenzyme Q10 and male infertility: a meta-analysis.

Diversi studi hanno concluso che l’integrazione di CoQ10 può migliorare la qualità, l’attività e la concentrazione dello sperma aumentando la protezione antiossidante [16]Antioxidant supplements and semen parameters: An evidence based review.

3. Può aiutare a mantenere la pelle giovane e sana

CoQ10 può aiutare a mantenere la pelle giovane e sana

La tua pelle è l’organo più esteso dell’apparato tegumentario, ed è ampiamente esposta ad agenti dannosi che purtroppo contribuiscono all’invecchiamento. Questi agenti possono essere interni o esterni. Alcuni fattori interni dannosi per la pelle includono danni cellulari e squilibri ormonali. I fattori esterni includono agenti atmosferici, come i raggi UV [17]Characteristics of the Aging Skin.

Gli elementi nocivi possono portare a una riduzione dell’idratazione della pelle e della protezione dagli aggressori ambientali, nonché all’assottigliamento degli strati della pelle [18]Oxidative stress in aging human skin.

L’applicazione del CoQ10 direttamente sulla pelle può ridurre i danni degli agenti interni ed esterni aumentando la produzione di energia nelle cellule della pelle e promuovendo la protezione antiossidante [19]Topical treatment with coenzyme Q10-containing formulas improves skin’s Q10 level and provides antioxidative effects.

Infatti, è stato dimostrato che il CoQ10 applicato direttamente sulla pelle riduce il danno ossidativo causato dai raggi UV e diminuisce persino la profondità delle rughe [20]Coenzyme Q10, a cutaneous antioxidant and energizer.

Infine, le persone con bassi livelli di CoQ10 sembrano avere maggiori probabilità di sviluppare il cancro della pelle [21]Low plasma coenzyme Q10 levels as an independent prognostic factor for melanoma progression.

4. Potrebbe attenuare i mal di testa

CoQ10 potrebbe attenuare e prevenire i mal di testa

Una funzione mitocondriale anormale può portare a un maggiore assorbimento di calcio da parte delle cellule, a una produzione eccessiva di radicali liberi e a una diminuzione della protezione antiossidante. Le conseguenze possono tradursi in una riduzione dell’energia nelle cellule cerebrali e persino all’emicrania [22]Mitochondrial dysfunction in migraine.

Poiché il CoQ10 vive principalmente nei mitocondri delle cellule, è stato dimostrato che migliora la funzione mitocondriale e aiuta a diminuire l’infiammazione che può verificarsi durante le emicranie [23]A randomized, double-blinded, placebo-controlled, crossover, add-on study of CoEnzyme Q10 in the prevention of pediatric and adolescent migraine.

Infatti, uno studio condotto su 42 persone ha dimostrato che chi assumeva un integratore di CoQ10 aveva più probabilità di ridurre il numero di emicranie rispetto a chi assumeva un placebo [24]Efficacy of coenzyme Q10 in migraine prophylaxis: a randomized controlled trial.

Inoltre, la carenza di CoQ10 è stata osservata in persone che soffrono di emicrania. Uno studio più ampio ha mostrato che 1.550 persone con bassi livelli di CoQ10 hanno sofferto meno il mal di testa e con sintomi meno gravi dopo aver intrapreso il trattamento con CoQ10 [25]Coenzyme Q10 deficiency and response to supplementation in pediatric and adolescent migraine.

Infine, sembra che il CoQ10 non solo aiuti a trattare le emicranie, ma possa anche prevenirle [26]Effectiveness of coenzyme Q10 in prophylactic treatment of migraine headache: an open-label, add-on, controlled trial.

5. Potrebbe migliorare le prestazioni nell’attività sportiva

CoQ10 potrebbe migliorare le prestazioni nell'attività sportiva

Lo stress ossidativo può influenzare negativamente la funzione muscolare e, di conseguenza, le prestazioni durante l’attività sportiva [27]Oxidative stress and antioxidants in exercise.

Allo stesso modo, una funzione mitocondriale anormale può ridurre l’energia muscolare, rendendo difficile per i muscoli contrarsi in modo efficiente e sostenere l’esercizio fisico [28]Fatigue and exercise intolerance in mitochondrial diseases. Literature revision and experience of the Italian Network of mitochondrial diseases [29]Functional diagnostics in mitochondrial diseases.

Il CoQ10 può aiutare le prestazioni dell’attività sportiva diminuendo lo stress ossidativo nelle cellule e migliorando le funzioni mitocondriali [30]Oxidative stress and antioxidant defense in plasma after repeated bouts of supramaximal exercise: the effect of coenzyme Q10.

Infatti, uno studio ha esaminato gli effetti del CoQ10 sull’attività sportiva. Quelli che hanno assunto 1.200 mg di CoQ10 al giorno per 60 giorni hanno mostrato una diminuzione dello stress ossidativo [31]A randomized trial of coenzyme Q10 in mitochondrial disorders.

Inoltre, l’integrazione di CoQ10 può aiutare ad aumentare la potenza durante l’esercizio e a ridurre la fatica, entrambi i quali possono migliorare le prestazioni atletiche [32]The effects of coenzyme Q10 supplementation on performance during repeated bouts of supramaximal exercise in sedentary men [33]Antifatigue effects of coenzyme Q10 during physical fatigue [34]Effects of acute and 14-day coenzyme Q10 supplementation on exercise performance in both trained and untrained individuals.

6. Potrebbe aiutare le persone diabetiche

CoQ10 potrebbe aiutare le persone diabetiche

Lo stress ossidativo può indurre danni alle cellule. Questo può portare a malattie metaboliche come il diabete [35]Coenzyme Q10 Improves Lipid Metabolism and Ameliorates Obesity by Regulating CaMKII-Mediated PDE4 Inhibition.

Una funzione mitocondriale anormale è stata anche collegata alla resistenza all’insulina. È stato dimostrato che il CoQ10 migliora la sensibilità all’insulina e regola i livelli di zucchero nel sangue [36]Novel CoQ10 antidiabetic mechanisms underlie its positive effect: modulation of insulin and adiponectine receptors, Tyrosine kinase, PI3K, glucose transporters, sRAGE and visfatin in insulin … Continue reading.

L’integrazione di CoQ10 potrebbe anche aiutare ad aumentare le concentrazioni di CoQ10 nel sangue fino a tre volte nelle persone con diabete che in genere mostrano bassi livelli di questo composto [37]Malondialdehyde and coenzyme Q10 in platelets and serum in type 2 diabetes mellitus: correlation with glycemic control [38]The effect of coenzyme Q10 administration on metabolic control in patients with type 2 diabetes mellitus.

Inoltre, uno studio ha fatto integrare il CoQ10 per 12 settimane a persone con diabete di tipo 2. Così facendo ha ridotto significativamente i livelli di zucchero nel sangue a digiuno e l’emoglobina A1C, che è la media dei livelli di zucchero nel sangue negli ultimi due o tre mesi [39]Effects of CoQ10 Supplementation on Lipid Profiles and Glycemic Control in Patients with Type 2 Diabetes: a randomized, double blind, placebo-controlled trial.

Infine, il CoQ10 potrebbe aiutare a prevenire il diabete stimolando la scomposizione dei grassi e riducendo l’accumulo di cellule grasse che potrebbero portare all’obesità o al diabete di tipo 2 [40]How effective are antioxidant supplements in obesity and diabetes?.

7. Potrebbe avere un ruolo nella prevenzione del cancro

CoQ10 potrebbe avere un ruolo nella prevenzione del cancro

Lo stress ossidativo è noto per causare danni alle cellule e influenzarne la loro funzione [41]Oxidative stress and antioxidants in disease and cancer: a review. Se il tuo corpo non è in grado di combattere efficacemente i danni ossidativi, la struttura delle tue cellule può danneggiarsi, aumentando eventualmente il rischio di cancro [42]Lipid peroxidation, DNA damage and coenzyme Q10 in lung cancer patients–markers for risk assessment?.

Il CoQ10 può proteggere le cellule dallo stress ossidativo e promuovere la produzione di energia cellulare, favorendo la salute e la sopravvivenza delle cellule [43]Low plasma coenzyme Q(10) levels and breast cancer risk in Chinese women. È interessante notare che i malati di cancro hanno dimostrato di avere livelli più bassi di CoQ10.

Bassi livelli di CoQ10 sono stati associati a un rischio di cancro fino al 53,3% più alto e indicano una prognosi sfavorevole per vari tipi di cancro [44]Activities of vitamin Q10 in animal models and a serious deficiency in patients with cancer [45]Plasma coenzyme Q10 levels and prostate cancer risk: the multiethnic cohort study.

Inoltre, uno studio ha anche suggerito che l’integrazione di CoQ10 può aiutare a ridurre la possibilità di recidiva del cancro [46]Recombinant interferon alpha-2b and coenzyme Q10 as a postsurgical adjuvant therapy for melanoma: a 3-year trial with recombinant interferon-alpha and 5-year follow-up.

8. Fa bene al cervello

CoQ10 fa bene al cervello

I mitocondri sono i principali generatori di energia delle cellule cerebrali.

La funzione mitocondriale tende a diminuire con l’età. La disfunzione mitocondriale totale può portare alla morte delle cellule cerebrali e a note malattie come l’Alzheimer e il Parkinson [47]An evaluation of the role of mitochondria in neurodegenerative diseases: mitochondrial mutations and oxidative pathology, protective nuclear responses, and cell death in neurodegeneration.

Sfortunatamente, il cervello è molto suscettibile al danno ossidativo a causa del suo alto contenuto di acidi grassi e della sua alta richiesta di ossigeno. Questo danno ossidativo aumenta la produzione di composti nocivi che potrebbero influenzare la memoria, la cognizione e le funzioni fisiche [48]The plasma membrane redox system is impaired by amyloid β-peptide and in the hippocampus and cerebral cortex of 3xTgAD mice [49]Parkinson’s disease: mitochondrial molecular pathology, inflammation, statins, and therapeutic neuroprotective nutrition.

Il CoQ10 può ridurre questi composti dannosi, possibilmente rallentando la progressione del morbo di Alzheimer e di Parkinson [50]Evaluation of coenzyme Q as an antioxidant strategy for Alzheimer’s disease [51]Effects of coenzyme Q10 in early Parkinson disease: evidence of slowing of the functional decline.

9. Il CoQ10 potrebbe proteggere i polmoni

CoQ10 potrebbe proteggere i polmoni

Di tutti i tuoi organi, i polmoni sono quelli che, per ovvi motivi, sono più a contatto con l’ossigeno. Questo li rende molto suscettibili al danno ossidativo.

L’aumento del danno ossidativo nei polmoni e la scarsa protezione antiossidante, compresi bassi livelli di CoQ10, possono portare a malattie polmonari come l’asma e la broncopneumopatia cronica ostruttiva (COPD) [52]Increased oxidative stress in patients with chronic obstructive pulmonary disease (COPD) as measured by redox status of plasma coenzyme Q10.

Inoltre, è stato dimostrato che le persone che soffrono di queste condizioni presentano livelli più bassi di CoQ10 [53]Coenzyme Q10, copper, zinc, and lipid peroxidation levels in serum of patients with chronic obstructive pulmonary disease [54]Decreased levels of coenzyme Q(10) in patients with bronchial asthma.

Uno studio ha dimostrato che l’integrazione di CoQ10 ha ridotto l’infiammazione negli individui che avevano l’asma, così come il loro bisogno di farmaci steroidei per trattarla [55]Coenzyme Q10 supplementation reduces corticosteroids dosage in patients with bronchial asthma.

Un altro studio ha mostrato miglioramenti nelle prestazioni di esercizio in coloro che soffrono di BPCO. Questo è stato osservato attraverso una migliore ossigenazione dei tessuti e una migliore frequenza cardiaca dopo l’integrazione di CoQ10 [56]Effects of coenzyme Q10 administration on pulmonary function and exercise performance in patients with chronic lung diseases.

Dosaggio ed effetti collaterali del CoQ10

Il CoQ10 si presenta in due forme diverse: ubiquinolo e ubiquinone.

L’ubiquinolo rappresenta il 90% del CoQ10 nel sangue ed è la forma più assorbibile. Pertanto, si raccomanda di scegliere tra gli integratori che contengono la forma ubiquinolo [57]An Improvement of Oxidative Stress in Diabetic Rats by Ubiquinone-10 and Ubiquinol-10 and Bioavailability after Short- and Long-Term Coenzyme Q10 Supplementation [58]Comparison study of plasma coenzyme Q10 levels in healthy subjects supplemented with ubiquinol versus ubiquinone.

Se vuoi comprare un integratore di CoQ10 contenente la forma ubiquinolo, allora c’è un’eccellente selezione su Amazon.

La dose standard di CoQ10 varia da 90 mg a 200 mg al giorno. Dosi fino a 500 mg sembrano ben tollerate, e diversi studi hanno provato dosi più elevate senza riscontrare gravi effetti collaterali [59]Safety assessment of coenzyme Q10 (CoQ10) [60]Safety assessment of coenzyme Q10 (Kaneka Q10) in healthy subjects: a double-blind, randomized, placebo-controlled trial [61]Coenzyme Q10 in the treatment of hypertension: a meta-analysis of the clinical trials.

Poiché il CoQ10 è un composto liposolubile, il suo assorbimento è lento e limitato. Tuttavia, l’assunzione di integratori di CoQ10 con il cibo può aiutare il tuo corpo ad assorbirlo fino a tre volte più velocemente rispetto all’assunzione senza cibo [62]Coenzyme Q10: absorption, tissue uptake, metabolism and pharmacokinetics. In altre parole, è meglio assumere gli integratori vicino ai pasti piuttosto che a stomaco vuoto.

Inoltre, alcuni prodotti offrono una forma solubilizzata di CoQ10, o una combinazione di CoQ10 e oli, per migliorare il suo assorbimento [63]Plasma coenzyme Q10 response to oral ingestion of coenzyme Q10 formulations [64]Coenzyme Q10 oral bioavailability: effect of formulation type [65]Enhanced oral bioavailability of Coenzyme Q10 by self-emulsifying drug delivery systems.

Il tuo corpo non immagazzina il CoQ10. Pertanto, è raccomandata un’integrazione costante e continuativa per poter vedere i suoi benefici [66]Blood CoQ10 levels and safety profile after single-dose or chronic administration of PureSorb-Q40: animal and human studies.

L’integrazione di CoQ10 sembra essere ben tollerata dagli esseri umani e avere una bassa tossicità. Infatti, i partecipanti ad alcuni studi non hanno mostrato effetti collaterali importanti assumendo dosi giornaliere di 1.200 mg per 16 mesi.

Tuttavia, se compaiono effetti collaterali, si raccomanda di dividere la dose giornaliera in due o tre dosi più piccole.

Quali cibi contengono il CoQ10?

Oltre ad assumere il CoQ10 come integratore, si può assumere anche mangiando alcuni alimenti.

Sembra che il CoQ10 venga assorbito in maniera simile sia se viene assunto come integratore in pastiglie, sia se viene assunto cibi che lo contengono [67]Intestinal absorption of coenzyme Q10 administered in a meal or as capsules to healthy subjects.

I seguenti alimenti contengono CoQ10:

  • Carni degli organi: cuore, fegato, reni
  • Carni muscolari: maiale, manzo, pollo
  • Pesce grasso: trota, aringa, sgombro, sardine
  • Verdure: spinaci, cavolfiori, broccoli
  • Frutta: arance, fragole
  • Legumi: soia, lenticchie, arachidi
  • Noci e semi: semi di sesamo, pistacchi
  • Oli: olio di soia, olio di canola

In conclusione

Il CoQ10 è un composto liposolubile, simile a una vitamina, che sembra avere molti benefici per la salute. È coinvolto nella produzione di energia cellulare e serve come antiossidante.

Queste proprietà lo rendono utile nella conservazione delle cellule e nella prevenzione e nel trattamento di alcune malattie croniche. È stato dimostrato che il CoQ10 aiuta a migliorare la salute del cuore e la regolazione dello zucchero nel sangue, aiuta nella prevenzione e nel trattamento del cancro e riduce la frequenza delle emicranie.

Potrebbe anche ridurre il danno ossidativo che porta all’affaticamento muscolare, danni alla pelle e malattie del cervello e dei polmoni.

Il CoQ10 può essere assunto come integratore oppure mangiando determinati alimenti. Dato che la produzione di CoQ10 diminuisce con l’età, gli adulti potrebbero valutare l’idea di scegliere una dieta che contenga alimenti ricchi di CoQ10 o di integrare la dieta con un integratore a base di CoQ10.

Sia che tu consumi più alimenti con un alto contenuto di CoQ10 o che tu prenda degli integratori, il CoQ10 potrebbe giovare alla tua salute.

Riferimenti

Riferimenti
1 Clinical applications of coenzyme Q10
2 Coenzyme q10 therapy
3 Mitochondrial control of cellular life, stress, and death
4 Genetics of coenzyme q10 deficiency
5 Ubiquinol: an endogenous antioxidant in aerobic organisms
6 Oxidative stress, redox signaling, and autophagy: cell death versus survival
7 Coenzyme Q10: The essential nutrient
8 Coenzyme Q10 for the treatment of heart failure: a review of the literature
9 Coenzyme Q10 and Heart Failure: A State-of-the-Art Review
10 Contemporary Drug Development in Heart Failure: Call for Hemodynamically Neutral Therapies
11 The effect of coenzyme Q10 on morbidity and mortality in chronic heart failure: results from Q-SYMBIO: a randomized double-blind trial
12 Effect of coenzyme Q10 therapy in patients with congestive heart failure: a long-term multicenter randomized study
13 Coenzyme Q10 restores oocyte mitochondrial function and fertility during reproductive aging
14 The role of oxidative stress and antioxidants in male fertility
15 Coenzyme Q10 and male infertility: a meta-analysis
16 Antioxidant supplements and semen parameters: An evidence based review
17 Characteristics of the Aging Skin
18 Oxidative stress in aging human skin
19 Topical treatment with coenzyme Q10-containing formulas improves skin’s Q10 level and provides antioxidative effects
20 Coenzyme Q10, a cutaneous antioxidant and energizer
21 Low plasma coenzyme Q10 levels as an independent prognostic factor for melanoma progression
22 Mitochondrial dysfunction in migraine
23 A randomized, double-blinded, placebo-controlled, crossover, add-on study of CoEnzyme Q10 in the prevention of pediatric and adolescent migraine
24 Efficacy of coenzyme Q10 in migraine prophylaxis: a randomized controlled trial
25 Coenzyme Q10 deficiency and response to supplementation in pediatric and adolescent migraine
26 Effectiveness of coenzyme Q10 in prophylactic treatment of migraine headache: an open-label, add-on, controlled trial
27 Oxidative stress and antioxidants in exercise
28 Fatigue and exercise intolerance in mitochondrial diseases. Literature revision and experience of the Italian Network of mitochondrial diseases
29 Functional diagnostics in mitochondrial diseases
30 Oxidative stress and antioxidant defense in plasma after repeated bouts of supramaximal exercise: the effect of coenzyme Q10
31 A randomized trial of coenzyme Q10 in mitochondrial disorders
32 The effects of coenzyme Q10 supplementation on performance during repeated bouts of supramaximal exercise in sedentary men
33 Antifatigue effects of coenzyme Q10 during physical fatigue
34 Effects of acute and 14-day coenzyme Q10 supplementation on exercise performance in both trained and untrained individuals
35 Coenzyme Q10 Improves Lipid Metabolism and Ameliorates Obesity by Regulating CaMKII-Mediated PDE4 Inhibition
36 Novel CoQ10 antidiabetic mechanisms underlie its positive effect: modulation of insulin and adiponectine receptors, Tyrosine kinase, PI3K, glucose transporters, sRAGE and visfatin in insulin resistant/diabetic rats
37 Malondialdehyde and coenzyme Q10 in platelets and serum in type 2 diabetes mellitus: correlation with glycemic control
38 The effect of coenzyme Q10 administration on metabolic control in patients with type 2 diabetes mellitus
39 Effects of CoQ10 Supplementation on Lipid Profiles and Glycemic Control in Patients with Type 2 Diabetes: a randomized, double blind, placebo-controlled trial
40 How effective are antioxidant supplements in obesity and diabetes?
41 Oxidative stress and antioxidants in disease and cancer: a review
42 Lipid peroxidation, DNA damage and coenzyme Q10 in lung cancer patients–markers for risk assessment?
43 Low plasma coenzyme Q(10) levels and breast cancer risk in Chinese women
44 Activities of vitamin Q10 in animal models and a serious deficiency in patients with cancer
45 Plasma coenzyme Q10 levels and prostate cancer risk: the multiethnic cohort study
46 Recombinant interferon alpha-2b and coenzyme Q10 as a postsurgical adjuvant therapy for melanoma: a 3-year trial with recombinant interferon-alpha and 5-year follow-up
47 An evaluation of the role of mitochondria in neurodegenerative diseases: mitochondrial mutations and oxidative pathology, protective nuclear responses, and cell death in neurodegeneration
48 The plasma membrane redox system is impaired by amyloid β-peptide and in the hippocampus and cerebral cortex of 3xTgAD mice
49 Parkinson’s disease: mitochondrial molecular pathology, inflammation, statins, and therapeutic neuroprotective nutrition
50 Evaluation of coenzyme Q as an antioxidant strategy for Alzheimer’s disease
51 Effects of coenzyme Q10 in early Parkinson disease: evidence of slowing of the functional decline
52 Increased oxidative stress in patients with chronic obstructive pulmonary disease (COPD) as measured by redox status of plasma coenzyme Q10
53 Coenzyme Q10, copper, zinc, and lipid peroxidation levels in serum of patients with chronic obstructive pulmonary disease
54 Decreased levels of coenzyme Q(10) in patients with bronchial asthma
55 Coenzyme Q10 supplementation reduces corticosteroids dosage in patients with bronchial asthma
56 Effects of coenzyme Q10 administration on pulmonary function and exercise performance in patients with chronic lung diseases
57 An Improvement of Oxidative Stress in Diabetic Rats by Ubiquinone-10 and Ubiquinol-10 and Bioavailability after Short- and Long-Term Coenzyme Q10 Supplementation
58 Comparison study of plasma coenzyme Q10 levels in healthy subjects supplemented with ubiquinol versus ubiquinone
59 Safety assessment of coenzyme Q10 (CoQ10)
60 Safety assessment of coenzyme Q10 (Kaneka Q10) in healthy subjects: a double-blind, randomized, placebo-controlled trial
61 Coenzyme Q10 in the treatment of hypertension: a meta-analysis of the clinical trials
62 Coenzyme Q10: absorption, tissue uptake, metabolism and pharmacokinetics
63 Plasma coenzyme Q10 response to oral ingestion of coenzyme Q10 formulations
64 Coenzyme Q10 oral bioavailability: effect of formulation type
65 Enhanced oral bioavailability of Coenzyme Q10 by self-emulsifying drug delivery systems
66 Blood CoQ10 levels and safety profile after single-dose or chronic administration of PureSorb-Q40: animal and human studies
67 Intestinal absorption of coenzyme Q10 administered in a meal or as capsules to healthy subjects
Previous

I 7 potenziali benefici dell’astaxantina

Come creare un conto su Coinbase e ottenere il bonus di 8€ in Bitcoin

Next

Lascia un commento